Posts Tagged Under: papa Francesco profughi Lesbo Grecia Turchia immigrazione profughi Italia Lampedusa Austria

A Lesbo

lesbo Papa Francesco torna dall’ isola greca di Lesbo con dodici profughi siriani (sei adulti e sei bambini) e, durante il volo, spiega ai giornalisti che si tratta di un intervento legale, oltre che umanitario, perché sono tutti forniti di documenti, scappano da una guerra e hanno quindi diritto all’ asilo politico da parte del Vaticano.

Un ragionamento che non fa una grinza, visto che per i profughi richiedenti asilo esistono norme precise del Diritto internazionale; a patto che siano forniti di documenti validi e non falsificati, identificati alle frontiere, riconosciuti come profughi, appunto, e quindi accolti secondo criteri ragionevoli di tollerabilità socio-economica.

Ecco perché il gesto del papa non può che essere considerato un atto simbolico e non la norma;