Posts Tagged Under: minorenni crimininali baby-gang Napoli scuola famiglia carcere regole

Minorenni violenti

prof La professoressa lo interroga per dargli la possibilità di rimediare a un brutto voto; e lui, un ragazzino di diciassette anni, non risponde a parole ma tirando fuori un coltello e ferendo la povera donna su una guancia. E’ successo pochi giorni fa, all’istituto superiore “Ettore Majorana” di Santa Maria a Vico, in provincia di Caserta.

Non si tratta certo del primo caso che vede un minorenne coinvolto in un’ azione che potremmo facilmente definire “criminale”, se non intervenissero subito i pedagogisti dell’ adolescenza, i sociologi delle periferie urbane, molti dirigenti scolastici dell’ ultima leva e certamente i giudici minorili a reguardirci perché, quando sono coinvolti i minorenni, bisogna parlare soltanto di disagio giovanile, incomprensione, scarsa attenzione da