Posts in: gennaio, 2022

Il Deus ex machina

Matt Se Andreotti era, secondo Paolo Sorrentino, il Divo, l’appena rieletto Sergio Mattarella è il Deus ex machina: il personaggio che, nel teatro antico, arrivava sulla scena grazie a un marchingegno per risolvere le situazioni ingarbugliate in cui i mortali sono soliti cacciarsi.

E chi non è convinto della tesi del regista napoletano è pregato di rivedersi nel film la sequenza della mancata elezione di Giulio Andreotti a Presidente della Repubblica: l’aplomb sovrumano con cui Lui riceve la candidatura dai vari leader della sua corrente, e poi la terribile notizia che il Parlamento, invece, ha eletto Oscar Luigi Scalfaro. Vengono in mente i versi di Montale: “Bene non seppi, fuori del prodigio/ che schiude la divina


L’enigma della successione

quirinale L’enigma della successione (Feltrinelli) è un bel libro del costituzionalista Alfonso Celotto, che ci racconta i casi più significativi della storia in cui sovrani come Diocleziano ed Elisabetta I, papi come Benedetto XVI e Francesco I, presidenti della repubblica come Roosvelt e il nostro De Nicola, e persino il dittatore Benito Mussolini ebbero a che fare con il problema della successione per ragioni molto specifiche. Basti pensare a Enrico De Nicola che, come primo presidente dell’Italia repubblicana, si trovò nella situazione inedita di dover succedere a un re; o papa Francesco che è salito sul soglio pontificio in seguito alle dimissioni, ma non alla morte, di Benedetto XVI il quale attualmente mantiene il titolo di papa emerito.

Immagino


Il partigiano Ugo

ugo Credevamo di aver visto toccare il fondo quando a Novara sfilarono vestiti con le divise del lager e in mano i cartelli contro la “dittatura sanitaria” che impone il Green pass (per nostra fortuna sono ancora vivi dei reduci che ad Auschwitz ci entrarono da bambini, come la senatrice Liliana Segre che provò a spiegare a quegli ignoranti di storia l’offesa e l’oltraggio contro le vittime dell’Olocausto contenuti nel loro gesto).

E invece no: poi abbiamo assistito anche alla nascita della Commissione Dubbio e Precauzione, in una grigia giornata di dicembre, a Torino; dove si sono incontrati i massimi teorici della dittatura sanitaria e relativo complotto di Big Pharma. Studiosi con alle spalle anni di insegnamento universitario e