La difesa è diventata legittima

mattar La nuova legge sulla legittima difesa domiciliare ha finalmente ricevuto la firma del presidente Mattarella, il quale ha pensato comunque di accompagnarla con delle note per precisare che il ruolo del magistrato non sarà sminuito. Mattarella – lo sapevamo – non ha digerito la riforma salviniana della legittima difesa; come pure non la volevano i magistrati ideologicamente schierati. E sicuramente non saranno contenti nemmeno i ladri di professione; ma tant’è.

Adesso chi si difende in casa sua da un’aggressore o da un ladro, non siederà automaticamente sul banco degli imputati, come accadeva prima, quando il magistrato valutava col bilancino se chi sparava aveva calcolato bene le intenzioni dell’intruso e se quindi era autorizzato a usare l’arma. Praticamente, il proprietario di un negozio o di un appartamento che si trovava faccia faccia con dei malviventi avrebbe dovuto chiedergli: – Volete soltanto derubarmi o avete anche intenzione di fare del male a me e ai miei familiari?- O magari avrebbe dovuto guardarli dritto negli occhi e intuire se avessero davvero brutte intenzioni.

Solo quando si fosse assicurato che i malviventi erano armati ed erano decisi ad ucciderlo, egli avrebbe potuto legittimamente difendersi. Altrimenti doveva dire: -Entrate pure e fate il vostro comodo.

Se il proprietario sparava per difendersi in modo giudicato non proporzionale all’offesa, prima della nuova legge, poteva essere accusato di omicidio se ammazzava il ladro; se lo feriva soltanto, e il giudice non trovava giustificato il suo comportamento, doveva risarcire i danni provocati al delinquente. In ogni caso, il cittadino perbene che si difendeva subiva un procedimento penale che poteva durare anni; e quindi doveva sborsare i soldi per pagarsi l’avvocato, oltre che perdere il sonno e la tranquillità.

Tutto questo, per fortuna, ora non succederà più. Difendersi in casa propria da un delinquente è finalmente diventato un diritto. La proprietà privata è sacra e inviolabile anche in Italia: i ladri sono avvisati.

About This Author

Mi interesso di storia contemporanea, arte, cultura. E mi considero un libero pensatore.

Post A Reply