Posts in: marzo, 2019

Il fascismo va studiato

taiani Il presidente dell’Europarlamento Tajani si è lasciato scappare, durante una trasmissione radiofonica, un’espressione politicamente scorretta (“Mussolini fece anche delle cose buone”) e, apriti cielo, è stato immediatamente ricoperto di commenti indignati e persino d’insulti sia in Belgio che in Italia.

Naturalmente è corso ai ripari, precisando che il suo giudizio sul fascismo era e resta di condanna se si prende in considerazione il regime nel suo insieme; ma ormai la frittata era già fatta, e il sospetto di essere un fascio-simpatizzante resterà per sempre stampato a lettere di fuoco sull’immagine pubblica del povero Tajani.

Personalmente non amo molto il presidente Tajani e neppure gli altri leader del suo partito, il PPE, i quali negli ultimi vent’anni hanno governato


Tav sì o no?

tav A questo punto della vicenda, qualcuno ha capito se sulla questione dell’Alta velocità tra Torino e Lione hanno vinto i No Tav oppure i Sì Tav? O se invece c’è stato un sostanziale pareggio? E se, in conclusione, il tunnel si farà o non si farà?

E’ difficile dirlo, e personalmente non mi cimento a fare un pronostico, anche se sono convinto della necessità che una grande infrastruttura come questa venga portata a termine, secondo i piani previsti da trattati internazionali precedentemente sottoscritti e da ben due leggi emanate dal nostro Parlamento.

Ma la questione si è ingarbugliata a tal punto che la mediazione del capo di governo Conte è riuscita solo a procrastinare i termini della decisione di altri sei


Impariamo a mediare

mediaz Chi di noi non ha mai litigato con un vicino di casa perché il suo cane abbaiava di notte; o con un parente per la divisione dell’appartamento lasciato in eredità da uno zio o un nonno defunto; o con un collega per decidere il periodo delle ferie estive? E se andassimo più indietro nel tempo, magari quando eravamo a scuola e talvolta ci si accapigliava perché il ragazzo o la ragazza di cui eravamo innamorati preferiva un altro/altra? Da bambini, poi, era tutto un litigare con fratelli e sorelle per giocattoli, merendine, programmi tv e quant’altro.

Il conflitto è una caratteristica connaturata all’esssere umano, da sempre; sia a livello individuale che a livello collettivo: la storia del passato e