Posts in: maggio, 2018

I duellanti

Cattura2I duellanti” è un bellissimo film di Ridley Scott del 1977; racconta le vicende di due ufficiali dell’ esercito napoleonico che, in seguito a una disputa sulle regole del codice d’ onore, continueranno a combattersi per anni.

Sembra questo il destino dello scontro politico ed istituzionale che si è determinato domenica sera, quando il (possibile) presidente del Consiglio Conte ha rinunciato al suo incarico, di fronte all’ esplicito rifiuto del Presidente Mattarella ad avallare la nomina del prof Savona come ministro dell’ Economia del governo Lega-Cinquestelle.

In questo caso, i duellanti sono il Presidente della Repubblica e il leader della Lega Matteo Salvini, che aveva indicato l’ economista Savona, notoriamente euroscettico e critico nei confronti dell’ UE a trazione germanica,


La storia della colonna infame si ripete

tortora Il processo per associazione camorristica e traffico di droga, che vide la condanna in primo grado di Enzo Tortora (assolto definitivamanete nel 1987 in Cassazione) e che lo portò alla morte, esattamente trenta anni fa, con un tumore ai polmoni (“mi hanno fatto esplodere una bomba atomica dentro”, egli stesso spiegò), fu una vera e propria infamia; al punto che è quasi obbligatorio rammentare il processo contro gli “untori”, magistralmente narrato da Alessandro Manzoni in “Storia della colonna infame”.

Durante la peste del 1630, a Milano, una donna di nome Caterina Rosa vide uno sconosciuto che si avvicinava ai muri delle case toccandone uno con le dita sporche e annerite; e pensò che fosse


Arbitro o giocatore?

mat Il presidente Mattarella è venuto in Toscana, ospite della prestigiosa Università Europea situata sulle colline fiesolane, ed ha fatto un discorso sullo stato dell’ Unione non senza qualche riferimento puntuale al momento delicatissimo che l’ Italia sta attraversando, alla ricerca di un governo dopo più di due mesi dalle ultime elezioni.

E più che di riferimento, forse bisognerebbe parlare di avvertimento che il capo dello Stato ha voluto lanciare ai due leader, Di Maio e Salvini, i quali, durante questo fine settimana, dovrebbero verificare la possibilità di stipulare una sorta di contratto (ormai è così che lo chiamano, sic) per dar via a un governo Lega-Cinquestelle.

Diciamo subito che i partiti sopra nominati in passato non hanno mai mostrato di intendersi


La colpa è del proporzionale

elezioni Se avevamo ancora bisogno di conferme sulla scarsa efficacia del sistema elettorale proporzionale, l’ attuale situazione di impasse, per cui a due mesi dal voto non si vede ancora una coalizione in grado di governare, ce l’ ha ampiamente fornite.

Non sono un esperto di sistemi elettorali, ma per quel poco che so e che ricordo degli anni passati il sistema proprozionale ha determinato in tutto il periodo della Prima Repubblica governi che duravano talvolta pochi mesi, proprio perché si fondavano su coalizioni fragili e persino litigiose, tenute insieme solo dal collante anticomunista.

L’ instabilità ha dominato la scena politica italiana per almeno un trentennio, fino a quando, con gli anni Novanta e la discesa in campo di Silvio Berlusconi,