Il nuovo sultano

Erdogan-2 Fate cinque figli ciascuna, donne turche, e il futuro dell’ Europa sarà vostro. Questo è in sintesi l’ Erdogan-pensiero, che il premier turco (ma forse dovremmo chiamarlo “il nuovo sultano”) ha ampiamente articolato e spiegato in un discorso televisivo, rivolgendosi direttamente alle madri del suo popolo; perché sarà grazie alla loro straordinaria capacità riproduttiva che la bandiera con la mezzaluna potrà un giorno sventolare sugli edifici pubblici di tutte le capitali europee. Non sarà, dunque, con la forza delle armi, come le armate turche-ottomane guidate da Solimano il Magnifico avevano tentato di fare mettendo sotto assedio Vienna nel 1529, ma con lo strumento politically correct della demografia, ovvero dell’ immigrazione, che l’ accogliente Europa ( quella oggi governata dall’ ideologia multiculturalista delle elites progressiste di Bruxelles e Berlino) sarà conquistata pacificamente.

Perché chi avrà mai il coraggio di opporsi a donne incinte di fede islamica che, secondo le precise istruzioni del loro capo Erdogan, metteranno al mondo cinque figli ciascuna, partorendo ovviamente nelle nostre cliniche, mandandoli poi nei nostri asili e nelle nostre scuole, dove frotte di maestre e di insegnanti accoglienti si faranno in quattro per togliere i segni della religione cristiana dalle aule, trasformare i canti natalizi in nenie senza parole, eliminare l’ impura arista di maiale dalle mense dei bambini, spiegare che il velo in testa non è un segno di discriminazione nei confronti delle donne e che, alla fin fine, Allah è solo un sinonimo della nostra parola Dio, visto che tutte le religioni del mondo sono ugualmente buone e contengono gli stessi insegnamenti? Tutto ciò, ovviamente, a spese del welfare europeo, o meglio di quello che resterà del welfare europeo dopo il trasferimento in massa di qualche milione di migranti-profughi-richiedenti asilo da moltiplicarsi per il numero dei loro figli, come è probabile che accada se Erdogan deciderà di aprire la rotta balcanica, dopo aver intascato dalla UE un assegno miliardario proprio per tenerla sigillata.

Quando, dunque, chiamavano “invasione” queste ondate migratorie di origine nord-africana e mediorientale, ma tutte caratterizzate dal comune denominatore della religione islamica, e i progressisti ci accusavano di essere islamofobi o addirittura paranoici, beh, evidentemente non ci sbagliavamo, visto che ora lo ha detto apertamente Erdogan alla televisione: le donne turche devono sfornare figli e conquisteranno l’ Europa!

About This Author

Mi interesso di storia contemporanea, arte, cultura. E mi considero un libero pensatore.

Post A Reply