Posts in: dicembre, 2017

Il Natale secondo papa Francesco

images Secondo papa Francesco, Giuseppe e Maria erano due migranti e, di conseguenza, Gesù un bambino che avrebbe dovuto avere la cittadinanza in virtù dello Ius soli.

La sua omelia natalizia é stata, dunque, piu` un discorso ideologico, contenente una chiara polemica contro la mancata approvazione della legge sulla cittadinanza in Senato, che non una riflessione sul vero significato (teologico e non politico) della nascita di Cristo, il Dio che si è fatto uomo.

Bergoglio, come ormai sappiamo bene, del cristianesimo preferisce sottolineare le implicazioni di carattere sociale e metterle in relazione, a modo suo, con i temi e le vicende dei nostri tempi.

Questa che dovrebbe essere la sua strategia per alzare un argine alla continua caduta del


Diversificare è meglio

austria La buona notizia è che le nostre forniture di gas, che arrivano dalla Russia passando per l’ Austria, sono assicurate, per cui non patiremo il freddo quest’ inverno. La cattiva notizia è che abbiamo rischiato davvero di restare coi termosifoni spenti e di doverci riscaldare coi camini a legna o le stufette elettriche; quindi, siamo messi male.

E’ successo che, a causa di un’esplosione nell’ impianto di distribuzione del gas a Baumgarten an der March, una cinquantina di chilometri a nord-est di Vienna, le forniture sono state temporaneamente interrotte. Ed è proprio questo il dramma italiano: noi dipendiamo da un unico fornitore, la Russia; e di conseguenza, se quel gasdotto ha un guasto come avvenuto in Austria pochi


Gerusalemme capitale d’ Israele

gerusalemme Da 3000 anni Gerusalemme è la capitale morale d’ Israele: una città più volte assediata e occupata, a partire dagli Assiri-Babilonesi, poi dai Persiani, i Romani, i Bizantini, i Crociati e gli Ottomani; fino a quando nel 1917, durante la prima guerra mondiale, gli Inglesi, con la Dichiarazione Balfour, posero le basi per la creazione di un futuro Stato d’ Istraele, dando così inizio al rientro degli ebrei immigrati in Europa e in Russia.

Ma si potrebbe anche dire che Gerusalemme è, da settant’anni, la capitale “de facto” di Israele, tanto è vero che lì hanno sede la “knesset”, il suo Parlamento, tutte le istituzioni governative e la Corte suprema. Quello che il presidente Trump ha annunciato pochi


C’ era una volta il Natale

cacciari Il Natale – ha detto il filosofo Massimo Cacciari qualche giorno fa in un’ intervista al Giornale – è stato degradato a festa dei panettoni e dei pacchi-dono. Da una parte, infatti, abbiamo il materialismo dell’ uomo contemporaneo, devoto più all’ ultimo modello di I-phone che non alle immagini sacre, e dall’ altra “la scuola che abolisce il presepe nel segno del politicamente corretto, il parroco che ha paura di celebrare la messa di mezzanotte, la comunità che rinuncia ai canti tradizionali per non urtare l’altrui sensibilità”; ed ecco che della festa della Natività è rimasto ben poco.

Cacciari, per chi non lo sapesse, parla da non credente; ma ciò non toglie che per lui il cristianesimo