Posts in: gennaio, 2017

I cristiani prima

download (9)

Finalmente arriva qualcuno che, una volta eletto, fa esattamente quello che aveva promesso ai suoi elettori; e non nei primi cento giorni, come si direbbe in Italia, bensì la settimana dopo il suo insediamento. Sto parlando di Donald Trump, ovviamente, che giorno dopo giorno mostra al mondo intero i decreti (executive orders) da lui firmati nel completo rispetto del suo programma elettorale e, quindi, della fiducia accordatagli dal popolo americano.

Con l’ ultimo di questi decreti ha ordinato l’ immediato stop alla politica immigrazionista voluta dal suo predecessore Obama ed ha fortemente ribadito il principio cardine dell’ era Trump: il sovranismo. Agli immigrati di sette paesi, tra i quali Siria, Libia, Pakistan e Iran, quelli cioè più a rischio


The President

download (8) Donald Trump è ora il 45° presidente degli Stati Uniti d’ America, dopo che ha giurato di essere fedele, proteggere e difendere la Costituzione, con la mano destra levata e la sinistra poggiata sulla Bibbia di Abraham Lincoln, davanti al presidente uscente Barack Obama, a Bill Clinton, George W. Bush, Jimmy Carter, le first ladies del passato, la bellissima nuova first lady, i giudici della Corte Suprema e circa un milione di americani arrivati davanti alla Casa Bianca per godersi la cerimonia dell’ insediamento.

Poi ha fatto un discorso non troppo lungo e dai toni piuttosto contenuti, rispetto al suo solito stile da torrente in piena, ma comunque ha ribadito chiaramente i punti già espressi


Basta sottomissione

burkini E’ davvero una buona notizia: la Corte europea dei diritti dell’uomo ha dato ragione alla Svizzera e di conseguenza ha rigettato il ricorso di due genitori di fede islamica, secondo i quali la loro figlia, durante le lezioni di nuoto a scuola, non dovrebbe entrare in piscina con gli alunni maschi. I giudici dell’ alta Corte hanno così ribadito un principio sacrosanto, e cioè che l’ integrazione in Europa si deve fare rispettando le nostre consuetudini e non le loro; un principio che negli ultimi anni è stato spesso ignorato e calpestato quando, in nome di un concetto distorto di tolleranza, si è concesso alle comunità islamiche di vivere secondo le leggi della Sharia e non degli Stati ospitanti,


181.436

download-6 Nel 2016 sono arrivati nei porti dell’ Italia del Sud 181.436 migranti, ovvero il 17,94 % in più rispetto all’ anno scorso (dati del Viminale). Arrivano per la maggior parte da paesi africani, come la Nigeria e il Senegal, dove non ci sono guerre e quindi non sono profughi; e poi restano in Italia, ospitati nei centri d’ accoglienza gestiti dalle cooperative che fanno affari d’ oro, oppure se ne vanno in giro e diventano clandestini a tutti gli effetti. Ormai non possono più attraversare il confine con la Francia o con l’ Austria, visto che quelle frontiere sono sigillate per motivi di sicurezza, di conseguenza restano nel Belpaese e si aggiungono a quelli dell’anno precedente.

Nei