Posts in: ottobre, 2016

I patrioti di Gorino

download-2 Se la carità fosse un obbligo, sarebbe una tassa e non un atto di libera generosità. Così pure è per l’ accoglienza, che il ministro dell’ Interno e i suoi prefetti vorrebbero imporre finanche ai paesini di montagna o ai borghi della valle del Po. E allora i cittadini di Gorino, frazione di Goro, che si sono ribellati all’ arrivo di un gruppo di donne africane (alle quali certamente si sarebbero presto uniti mariti, fratelli, sorelle e parenti prossimi) e che i media italiani hanno accusato di razzismo, hanno agito in nome di un principio fondamentale che trova la sua formulazione precisamente nell’art. 52 della nostra Costituzione: “La difesa della Patria è sacro dovere del cittadino”.

Perché


Il Tempio di Salomone

images-2 Negazionismo non è solo lo scandaloso tentativo di alcuni storici filo-nazisti di negare l’ Olocausto che, tra il 1942 e il 1945, tolse la vita a più di sei milioni di ebrei mediante svariate tecniche di distruzione di massa che vennero praticate nei lager di mezza Europa.

Negazionismo è anche la volontà, espressa pochi giorni fa da ben 23 membri dell’ UNESCO, contrastata solo da pochi coraggiosi, come gli USA, l’ Inghilterra e la Germania, e sostanzialmente accettata da 26 nazioni che si sono vigliaccamente astenute (tra cui l’ Italia rappresentata da quel fantoccio di ministro degli Esteri, Paolo Gentiloni, che è stato poi giustamente contestato dal suo stesso capo di Governo), volontà di cancellare dalla toponomastica di


Stiamo lontani dalla Guerra Fredda

images-1 Ha proprio ragione il giovane filosofo Diego Fusaro, quando scrive che “i veri disastri finora li ha combinati Hilary Clinton e non Trump” (Il fatto quotidiano, 13 ottobre 2016). L’ ex Segretario di Stato americano fu, infatti, uno dei principali artefici dell’intervento militare in Libia nel 2001, che portò alla caduta e alla morte di Gheddafi, alla conseguente destabilizzazione di quella regione e, dulcis in fundo, alla più massiccia ondata migratoria degli ultimi anni che ora rischia di travolgere l’ Italia.

Se poi analizziamo la politica estera del presidente Barack Obama, vincitore di un premio Nobel per la pace dato sulla fiducia, dobbiamo constatare che la sua decisione di espandere ad est la Nato,


Il testamento di Caprotti

download-1 Il testamento di Bernardo Caprotti, il patron di Esselunga da poco morto all’età di 91 anni, non contiene soltanto disposizioni di carattere finanziario rivolte ai legittimi eredi, che nel caso specifico erano già sul piede di guerra da alcuni anni per la spartizione del patrimonio, come avviene quasi sempre in tutte le grandi Dinasty del pianeta.

Il testamento del geniale imprenditore che importò il supermercato all’americana nell’ Italia del boom economico, realizzando negli anni la più importante rete di distribuzione nel nostro Paese e dando lavoro a migliaia di addetti, contiene anche la sua filosofia aziendale che si sintetizza nel monito, messo nero su bianco, secondo il quale la possibilità che la Esselunga venga acquisita dalle Coop rosse “non