Posts in: gennaio, 2016

Ora serve una mediazione

utero Il Family day ha avuto un successo innegabile dal punto di vista quantitativo delle presenze, ma anche le numerose manifestazioni a difesa della legge pro unioni gay e stepchild adoption della settimana precedente hanno chiamato a raccolta un milione di persone. E allora?

Le leggi nelle democrazie avanzate non le fanno le piazze, ma i Parlamenti che non dovrebbero essere guidati in modo meccanicistico dalla volontà popolare. Ecco perché, adesso, è necessario che la politica prenda in mano seriamente la questione e trovi un punto di equilibrio.

Finora abbiamo assistito ad uno scontro frontale, un vero e proprio conflitto dove le parti non si riconoscono e neppure si parlano, ma si accusano di razzismo (nel caso dei sostenitori del


Un’ altra rivoluzione in arrivo

DAVOS Anche quest’anno, nella meravigliosa cornice delle Alpi svizzere, a Davos, si sono riuniti i cervelloni dell’ economia e della politica mondiale per fare il punto della situazione e spiegare a noi comuni mortali, che non sappiamo leggere le formule e i grafici, se ancora avremo qualche possibilità di farcela oppure se, come dicevano due famosi comici italiani in un film, “non ci resta che piangere”.

Ebbene, al World Economic Forum 20016, ci hanno dato la notizia (e quale notizia!) che è in arrivo la quarta Rivoluzione industriale. Mentre stiamo ancora cercando di aggiornarci in tutti gli uffici, scuole, aziende e persino nella vita privata in modo da non essere tagliati fuori dalla famosa terza Rivoluzione (quella digitale, tanto per


Sul reato di immigrazione clandestina

immigration Il reato di immigrazione clandestina deriva da un principio sacrosanto di ogni Stato sovrano che sia degno di questo nome, tanto è vero che esiste praticamente ovunque, in Europa e nel resto del mondo civile. Provate, per esempio, a entrare illegalmente negli USA o in Australia, come pure in Francia, Inghilterra o Spagna: vi accorgerete che non sarete accolti a braccia aperte, bensì espulsi.

Ora è pur vero che la legge 94 del 2009, in Italia e soltanto in Italia, ha incontrato notevoli difficoltà nella sua applicazione, per cui ha prodotto evidentemente scarsi risultati. Infatti, basta andare in giro per una qualsiasi città italiana per verificare quanti siano gli immigrati irregolari che vivono da noi,


Caccia alle donne

colonia A Colonia, la notte di Capodanno, un numeroso branco di giovani maschi nordafricani e mediorientali si è scagliato contro le donne tedesche, che festeggiavano allegramente e liberamente com’ è di consuetudine fare in tutte le città europee.

Moltissime ragazze sono state aggredite, umiliate, molestate sessualmente, offese e persino derubate, mentre la polizia tedesca è rimasta colpevolmente ferma davanti a tutto ciò. Le denunce e le testimonianze di oltre cinquecento vittime hanno fornito coerentemente questa versione dei fatti, supportata anche dalle riprese delle videocamere di sorveglianza.

A Colonia, dunque, il mito dell’accoglienza e dell’integrazione, esaltato e praticato dalla stessa cancelliera Merkel, si è infranto su di uno scoglio culturale che è grande quanto una montagna


Un grande Checco Zalone

download (2) Con il suo ultimo film, Checco Zalone è diventato un vero e proprio fenomeno di massa, che quindi merita di essere indagato e analizzato, senza per questo togliere niente alla straordinaria comicità di “Quo vado” grazie alla quale,va detto innanzitutto, si ride tanto. Ciò che impressiona è la varietà, oltre che la quantità, del pubblico presente nelle sale: i bambini insieme ai loro genitori, gli adolescenti, i ventenni e persino gli anziani, tutti insieme davanti a un grande schermo come accadeva solo al tempo delle celebri commedie all’italiana.

Ma perché la storia di questo impiegato della Provincia in esubero, che accetta di essere sbattuto sulla calotta polare artica pur di non rinunciare al suo posto fisso,