Posts in: ottobre, 2014

Prossime invasioni barbariche

L’ uccisione del soldato canadese, davanti al parlamento di Ottawa, da parte di un terrorista islamico seguace dell’ Isis ha dimostrato la vulnerabilità di tutti i paesi occidentali, completamenti impreparati ad affrontare la nuova forma in cui il virus della Jiad si è modificato. Perché Isis non è la sigla di un gruppo o di un’ organizzazione come poteva essere Al Qaeda, ma il nome di uno stato, appunto lo Stato islamico dell’ Iraq e del Levante, con tutte le caratteristiche tipiche dei totalitarismi, tra cui una politica estera aggressiva che nel suo caso consiste nella guerra dichiarata all’ Occidente e ai principi fondamentali delle democrazie liberali.

Certamente la componente religiosa-islamista costituisce l’ anima culturale dell’ Isis, ma non dimentichiamo che anche il nazismo e il comunismo novecenteschi,


No Tasi

Luca Ricolfi, uno dei più brillanti economisti e sociologi italiani, l’ aveva scritto e spiegato chiaramente: continuando ad aumentare le tasse sulla casa, il bene primario degli italiani, non ci sarebbe stata alcuna ripresa. Ed è così che è andata, dato che il susseguirsi delle imposte sulla proprietà immobiliare ha visto non solo un assurdo cambiamento di denominazione (prima era Ici, poi Imu ed oggi Tasi) ma anche un crescendo continuo, che ha causato una forte perdita del valore degli immobili e soprattutto la crisi del settore dell’ edilizia, tradizionalmente un volano della nostra economia.

Con l’ aumento delle rendite catastali e la possibilità data ai comuni di applicare l’ aliquota massima ( un regalino del governo Monti), oggi la Tasi è un vero e proprio salasso per le


Dagli al meteorologo

Il sindaco di Genova, Marco Doria, discendente molto chic di un’antica famiglia nobiliare convertitosi al marxismo e all’ ecologia, ha lanciato la solita accusa al dipartimento per l’ Ambiente che non aveva diramato l’ allerta maltempo. L’ assessore regionale ha poi passato il cerino alla Protezione civile, la quale a sua volta ha scaricato le responsabilità sui meteorologi che hanno sbagliato le previsioni e non sono stati in grado di annunciare l’ arrivo della “bomba” d’acqua. La conclusione sarebbe dunque : dagli al meteorologo.

Tre anni fa, per la verità, le previsioni meteo furono più precise, ma poi la sindaca di allora evidentemente non le prese sul serio, e le vittime risultarono molte di più. Questa volta è toccata a un infermiere di 57 anni, bloccato in un sottopassaggio,


C’ era una volta l’ Autostrada del sole

Esattamente cinquant’anni fa, nel 1964, veniva inaugurata l’ Autostrada del sole: 755 km da Milano a Napoli, con gallerie e viadotti, realizzati in solo 8 anni, un vero e proprio capolavoro di ingegneria edile e sviluppo delle infrastrutture.

Ma quella era l’ Italia del boom economico, quando i governi a salda guida democristiana, di De Gasperi prima e poi di Fanfani, conducevano il paese nella ricostruzione postbellica, l’industrializzazione si espandeva nei settori più avanzati, come le auto e gli elettrodomestici, e il Pil cresceva anno dopo anno, diffondendo benessere e consumi in ampi strati della popolazione che erano vissuti praticamente in miseria fino ad allora.
Nascevano continuamente nuove imprese, anche perché queste non erano massacrate dal fisco e dalla burocrazia, la disoccupazione era quasi inesistente e l’ edilizia